Sede di Bruxelles

Sede di Bruxelles

Rapporti UE e Stato

Benvenuti a Ca' Veneto!
 


Foto del Presidente Zaia con bandiera





Data ultimo aggiornamento: 13 novembre 2019

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Tavolo tecnico di confronto per il Settore Primario

 

Il Tavolo Tecnico di Confronto per il Settore Primario è organizzato nell’ambito di un Progetto della Regione del Veneto avviato nel 2017, finalizzato alla crescita nella partecipazione a programmi europei a gestione diretta e indiretta della Commissione europea e di altri organismi europei ed internazionali da parte dei diversi portatori di interesse del territorio regionale.

Attraverso un lavoro di sinergia tra l’Unità Organizzativa Rapporti UE-Stato della Regione Veneto a Bruxelles (Direttore Dottor Marco Mantile) e Veneto Lavoro (Direttore Dottor Tiziano Barone), con il coordinamento della Dott.ssa Giulia Ruol, sono state organizzate XVII edizioni del Tavolo con la partecipazione di rappresentanti di direzioni ed enti strumentali regionali (Regione del Veneto con la Direzione Agroalimentare, Area Sviluppo Economico; Veneto Agricoltura con la Sezione Ricerca e Gestioni Agro-forestali e la Sezione la Sezione Innovazione e Sviluppo, ARPAV con l’Osservatorio Regionale Rifiuti, AVEPA e Veneto Innovazione), di portatori d’interesse impegnati nella programmazione territoriale (GAL del Veneto; Associazioni di categoria dedicate come Confagricoltura, Coldiretti e CIA; Camere di Commercio con t2i Società Consortile per il Trasferimento Tecnologico e l’Innovazione; ANBI e i Consorzi di Bonifica del Veneto; Consorzi di tutela dei prodotti come il Consorzio di tutela del Prosecco DOC e del Prosecco Superiore DOCG; Cluster e Reti Innovative Regionali; Veritas Servizi Idrici e Ambientali) e del mondo della ricerca (Consorzio UNIVE con le Università degli Studi di Padova, Dipartimento TeSAF e DAFNAE, Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Biotecnologie e Ca’ Foscari e IUAV a Venezia, Dipartimento di Scienze Ambientali e Osservatorio Regionale per il Paesaggio; CREA con il Centro politiche e Bioeconomia e il Centro di Ricerca per la Viticoltura).

Dedicati ad agricoltura e ambiente, gli incontri hanno l’obiettivo di supportare la progettualità e l’innovazione nel Veneto, intercettando le linee di finanziamento più idonee, assistendo nello sviluppo delle idee progettuali, nella formazione delle reti di partenariato e nell’attività di disseminazione dei progetti in corso.

Il prossimo XVIII Tavolo Tecnico per il Settore Primario si riunirà venerdì 2 ottobre 2020 -ore 9.30 alle 12.30- sulla piattaforma lifesize.

Il link per il collegamento è disponibile a questo link

I Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

II Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

III Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

IV Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

V Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

VI Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

VII Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

VIII Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

IX Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

X Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XI Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XII Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XIII Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XIV Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XV Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XVI Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale

XVII Tavolo tecnico Settore Primario: presentazioni allegate e verbale



Data ultimo aggiornamento: 29 settembre 2020

Il progetto Cult-CreaTE


Il progetto Cult-CreaTE, Contributo delle Industrie Culturali e Creative (CCI) al Turismo Culturale e Creativo (CCT) in Europa, è iniziato nel giugno 2018 e si protrarrà fino al 30 novembre 2022.

Il progetto rientra nel Programma Interreg Europe e prevede un finanziamento di 1.798.270,00 euro. Il budget totale a disposizione della Regione del Veneto - Unità Organizzativa Rapporti UE e Stato - ammonta a 216.500,00 euro, di cui 184.025,00 euro finanziati dai fondi FESR 2014-2020 e 32.475,00 euro dal fondo di rotazione nazionale.

Il partenariato comprende Vidzeme Tourism Association (Lettonia), Cork City Council (Irlanda), Chamber of Commerce and Industry of Pécs-Baranya (Ungheria) , Nicosia Tourism Board (Cipro), Dundee City Council (Regno Unito), Kujawsko-Pomorskie Region (Polonia), Municipality of Naoussa (Grecia), European Cultural Tourism Network (Belgio). Per raggiungere gli obiettivi e produrre gli output desiderati, il progetto si servirà di workshop tematici, stakeholders event e study visit.

La sfida principale del progetto è ridurre la grande intensità dei flussi turistici verso Venezia e Verona in modo tale da evitare che queste destinazioni superino la loro capacità di carico. Al contempo il progetto si prepone di valorizzare Padova, città meno conosciuta ma con altrettanto potenziale turistico.

La città di Padova, difatti, è un sito culturale di grande interesse storico e artistico (Capolavori di Giotto, Ville del Palladio, Università dove insegnò Galileo Galilei, giardino botanico patrimonio UNESCO) che potrebbe aumentare la sua competitività a livello turistico grazie al prezioso supporto delle Industrie Culturali Creative.

Gli stakeholder coinvolti nel progetto sono le DMO regionali (organizzazioni per la gestione delle destinazioni) le Organizzazioni ombrello del territorio come Camere di Commercio, Associazioni, Consorzi di Promozione Turistica e Confindustria, Coopculture, l’Abbazia di Santa Giustina, le Università, le PMI e le imprese regionali culturali e creative.

La sinergia tra turismo sostenibile e le Imprese Culturali Creative, promossa da Cult-CreaTE, consentirà di offrire nuove prospettive imprenditoriali ed occupazionali nei territori delle Regioni partner al progetto.

Progetto +Resilient


La Regione del Veneto – Unità Organizzativa Rapporti UE e Stato, è capofila del progetto europeo +Resilient (Interreg MED 2014-2020), che rientra tra i progetti dell’Asse 1 del Programma MED (Innovazione Sociale) e prevede un finanziamento totale di € 3.278.529,80, di cui una quota di circa 400.00,00 Euro assegnata alla Regione del Veneto per la sua gestione.

Il progetto, dal momento della sua presentazione è stato sostenuto dalla Giunta Regionale e dall’Assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità.
L’ampio partenariato europeo comprende 14 partner appartenenti a ben 8 paesi dell’area MED (Italia, Francia, Croazia, Portogallo, Grecia, Spagna, Slovenia, Albania). Esso mira a sviluppare e diffondere l’innovazione tecnologica (open data e big data) tra le piccole imprese che operano nel sociale o che soddisfano dei bisogni sociali.

Si propone quindi di rendere più competitive queste imprese, stimolando nuove occupazioni. + Resilient intende anche fornire un contributo concreto alle politiche regionali, soprattutto in vista della nuova Politica di Coesione EU post 2020.



Inoltre, +RESILIENT intende incidere sul sistema di governance regionale, attivando specifici SVRC “cluster con reattività e ad alta vocazione sociale” ed agevolare lo scambio di buone pratiche tra regioni partner, attraverso Visite Studio mirate e tematiche.

Il progetto è iniziato il 1 febbraio 2018 e le attività realizzate per il momento rispettano il tabellino di marcia: i partner si sono collegati on-line (aprile 2018) per poi incontrarsi al Kick-off Meeting di Venezia (27-29 giugno 2018), organizzato dalla Regione del Veneto, ad Atene (22-23 novembre 2018) e prossimamente a Barcellona (Aprile 2019).

Sono già state predisposte le linee guida per i partner in merito alla definizione ed il coinvolgimento dei cluster locali (SVRC) e sono già stati avviati con successo una serie di visite-studio tematiche: Barcellona e Atene (Novembre 2018), Maribor (Gennaio 2019), alle quali seguiranno quelle di Reggio Emilia (14-15 febbraio 2019) e Marsiglia (12-13 Marzo 2019).

Clicca sul sito +RESILIENT per avere maggiori informazioni.


 


Data ultimo aggiornamento: 13 marzo 2020